Vandone Film ha scelto Avid

Vandone Film ha scelto Avid quale overboost della sua capacità produttiva. Più potenza, maggiore efficienza.

Oggi lo storage Avid/Nexis, già perfettamente interoperabile con il sistema esistente, è anche la scelta per approdare ad una pipeline Avid completa nel prossimo futuro.

Vandone Film è una casa di produzione che realizza programmi televisivi e animazioni in computer grafica 3D per il mercato internazionale e nazionale. Il loro focus è sul mondo del Motorsport, con la Formula 1 in primis.

Fondatore ed anima di questa impresa è Fabiano Vandone, già pilota professionista e oggi sagace imprenditore dell’audiovisivo, che coniuga spettacolarità produttiva e competenza tecnica. Dal lavoro di questo team nascono prodotti televisivi ed audiovisivi in genere capaci di rendere comprensibili le più raffinate tecnologie applicate al mondo dei motori, che siano durante eventi agonistici in pista, così come equipaggiamento di auto e moto da strada.

Vandone Film ha recentemente investito in un ennesimo upgrade tecnologico, acquisendo per lo storage una soluzione Avid|Nexis.  Abbiamo incontrato i protagonisti di questa dinamica azienda italiana per scoprire il “dietro le quinte” del loro lavoro e i loro progetti prossimi venturi.

Domanda: Per cominciare, quando, come e perché è nata Vandone Film?

Fabiano Vandone (CEO Vandone Film srl): “Vandone Film srl nasce nel 2014, quale frutto di esperienze in aziende precedenti, guidate e gestite sotto la mia direzione. Il transfer da pilota a commentatore tecnico alimenta la mia passione per il Motorsport, stimolando il mio interesse nei confronti di mezzi di divulgazione innovativi e competitivi. Dal 1996 al 2002 sono gli anni in cui collaboro con le reti Mediaset e Tele+, per poi passare a RAI Sport nei dieci anni successivi.

Considero il 2003 con RAI il primo vero step evolutivo. La continua richiesta di novità da parte della rete e del pubblico rende necessario il coinvolgimento di collaboratori capaci di supportarmi. Affrontando temi mediamente complessi, il mondo virtuale 3D rimane per me la soluzione rappresentativa che, più di ogni altro mezzo, semplifica la comprensione di contenuti tecnici nei confronti del pubblico televisivo. In parallelo, decido di realizzare un archivio di modelli 3D delle monoposto F1 storiche che hanno fatto la leggenda, prima con vetture delle Stagioni F1 in corso e poi per passione.

Nel 2004 nasce Fabiano Vandone sas, che allarga il campo di competenze e di attività con l’ingresso in azienda di nuovi clienti, come: Total e National Geographic. Il lavoro si evolve nello sviluppo di contenuti 3D ad hoc e di presentazioni in virtual set dei GP Preview di F1 per PirelliRenault e Ferrari.

Nel 2013 i diritti F1 vengono acquistati da SKY Italia e il nostro studio viene scelto come riferimento principale per la produzione di prodotti e servizi dedicati alla F1 e dall’anno successivo anche per la Moto GP.

La crescita repentina della produzione di contenuti, completamente realizzata e gestita internamente a Vandone Film, porta alla realizzazione del magazine TV “High Tech”, completamente prodotta e realizzata da noi e registrata nel nostro studio di Alessandria.

La struttura Vandone Film è ormai pronta per la realizzazione di tutte le attività inerenti il tema High Tech, grazie anche a una rete di collaboratori esterni di grande esperienza. In parallelo, nel 2015 parte una nuova avventura internazionale, con la produzione del nostro magazine TV “GP Confidential” in lingua inglese, distribuito a livello globale in 55 Paesi, suddiviso in 25 episodi da 26 minuti ognuno, in cui vengono affrontati gli insights del mondo della F1 attraverso i preview e i review di ogni Gran Premio, le nostre animazioni tecniche 3D, le interviste  e i contenuti storici della F1.

Nel 2017 espandiamo i nostri accordi verso SKY UK e SKY DE.

Ad oggi il nostro portafoglio clienti è cresciuto con MediasetFIA Formula EMagneti MarelliPetronas Lubricants InternationalMichelin. Per Ferrari GT Activities post-produciamo tutto il materiale relativo a Challenge, competizioni GT e Programma XX F1 Clienti”.

Quanto conta ancor oggi l’esperienza diretta “in pista” di Fabiano Vandone per poter elaborare i progetti creativi da sottoporre ai clienti?

Mauro Ravera (Edit, Producer Vandone Film): “L’esperienza di Fabiano come pilota è fondamentale nell’60% dei prodotti che realizziamo, sia per i canali televisivi che per i prodotti per i clienti, tant’è vero che molti prodotti vengono realizzati in voce da Fabiano stesso e forniscono al cliente una ulteriore “certificazione” dell’autenticità delle dichiarazioni”.

Quali sono state le pietre miliari nell’evoluzione di Vandone Film?

Fabiano Vandone: “Come ogni storia, occorre considerare gli step precedenti la nascita di Vandone Film, ovvero il 2003 con la collaborazione RAI.

Successivamente il 2013 con SKY e direi che questo 2018 rappresenta un terzo importante step di evoluzione, con la consapevolezza di puntare ad obiettivi sempre più alti e competitivi”.

Il giro d’affari annuo come è evoluto nel tempo?

Michela Baroso (Vandone Film Finance Dept): “Una delle realtà Vandone Film è proprio la crescita del fatturato aziendale.

Anche durante i periodi di crisi dell’economia italiana la nostra azienda ha sempre avuto un aumento del fatturato annuo.

Ovviamente anche gli investimenti sono andati di pari passo. Nel 2008 abbiamo creato il nostro studio in green-back per i virtual set, nel 2013 lo studio è stato integrato da una struttura di regia che già dal 2015 è in grado di realizzare prodotti in 4K.

Tornando al giro di affari, l’incremento negli ultimi due anni è stato molto vicino al 100%.”

Quante persone sono coinvolte nell’attività di Vandone Film? Come è organizzato il team di lavoro?

Roberta Ruggiero (Project Manager VF): “Lo studio Vandone Film è composto da 14 risorse fisse, suddivise in diverse aree operative: 3D Dept, Motion Graphics Dept, Production and Editing Dept, R&D Dept, Project Management Dept, Office and Administration Dept.

Inoltre, è attiva una collaborazione con risorse esterne (registi, autori, speaker, traduttori, fotografi, operatori, direttori creativi, strategic planner, etc), che garantisce una copertura totale dei servizi e delle attività progettuali richiesta dai nostri clienti.

L’organigramma, così strutturato, è di fatto uno dei nostri punti di forza ed è stato studiato appositamente per ottimizzare al massimo i tempi di sviluppo e soddisfare le esigenze economiche dei clienti, a vantaggio di una gestione interna, capillare e veloce dei progetti, spesso in regime di urgenza.

Dalla ricezione del brief, alla fase di proposta economica e progettuale, fino allo sviluppo (dal 3D, al Motion Graphics, all’Editing) e alla consegna finale al cliente, il team di lavoro segue un metodo ben definito e collaudato, nonché adattabile alle fasi di approvazione richieste dal cliente, che permette una velocità di scambio di informazioni interne e di feedback immediato”.

Massimo Lipocelli (Creative Director VF): “L’idea e la sua trasposizione in immagine è un processo complesso, che deve tenere conto anche dei tempi di realizzazione in funzione della tecnologia scelta.

L’idea va quindi studiata e proposta equilibrando: linee guida, creatività e tecnologie più adatte (canali, piattaforme e devices), valutando sempre plus e/o limiti.

Occorre inoltre prevedere fasi di approvazione pre-sviluppo (mood-board, storyboard, scalette, sinossi, hardware render, etc.) per gestire al meglio il tempo nelle fasi successive, come ad esempio quello di render e di macchina.

Questo tipo di approccio permette a Vandone Film di offrire progetti “ad hoc” gestibili, innovativi e originali”.

Paolo Ferrari (3D Team Leader VF): “Il reparto 3D si occupa della prima fase di ogni produzione.

Nello specifico si interfaccia con il cliente per comprendere quali sono gli standard tecnici richiesti (fotorealistico, illustrativo, grafico etc.), quali geometrie possono essere condivise e quali devono essere realizzate.

Nel caso di geometrie ricevute dal cliente, vengono analizzati i file ed in base al formato viene scelto il software da utilizzare, garantendone caratteristiche tecniche fedeli all’originale.

La nostra più grande capacità è la massima flessibilità tecnica ed operativa, un gruppo coeso in grado di adattarsi al tipo di lavoro richiesto,  rimanendo sempre fedeli agli standard qualitativi tipici di Vandone Film”.

Matteo Giordano
(Motion Graphics Team Leader)

“Il reparto Motion Graphics si occupa principalmente della finalizzazione dei prodotti provenienti dagli altri reparti, creando la veste grafica animata in linea con le richieste del cliente e, in casi specifici, con l’integrazione di contenuti video girati in virtual set.

Ogni progetto viene realizzato cercando di proporre sempre soluzioni innovative e sfruttando al meglio le competenze e le qualità di ogni singola risorsa del reparto, per ottimizzare al massimo sia i tempi di produzione che la consegna al reparto di Editing per gli ultimi step di lavorazione”.

Quali sono i lavori più recenti, o di prossima realizzazione, di particolare rilevanza?

Roberta Ruggiero: “Ogni progetto è per noi di particolare rilevanza, poiché in sé porta la firma, il know how e la passione di Vandone Film.

Ogni attività viene realizzata al massimo delle nostre competenze, con precisione e cura del dettaglio.

Ritengo che questa caratteristica sia un altro nostro punto di forza, che il cliente apprezza e ricambia con nuove opportunità di collaborazione.

Ciò premesso, penso che Fabiano abbia avuto, come sempre, un intuito vincente e sorprendente su FIA Formula E, che quest’anno con l’E-Prix 2018 ha avuto un grandissimo successo mediatico, ben oltre le aspettative.

Per lo studio è fonte di nuove opportunità di business e di innovazione che, attraverso le nostre presentazioni educational in virtual set su Mediaset Sport, ci permette di avere un feedback immediato sugli ascolti e sulla soddisfazione generale del pubblico e di essere stimolo per andare avanti e proporre prodotti sempre esclusivi e di alto impatto scenico”.

Il valore aggiunto della computer grafica è priorità per il mondo pay, o coinvolge ugualmente il mondo del free-to-air?

Fabiano Vandone: “La computer grafica è parte integrante del tutto quindi fruibile per tutti, non solo dal mondo pay.

Dal punto di vista economico, la computer grafica è assimilabile come costi alle sessioni di shooting con troupe ENG e, spesso, rende più comprensibile il messaggio agli occhi del pubblico. I costi di rendering negli anni si sono ridotti notevolmente, sia utilizzando render farm esterne, sia velocizzando la potenza di calcolo con computer più moderni.

L’incidenza di un prodotto CGI, rispetto a quanto era valutabile non più di cinque anni fa, adesso è meno impattante”.

Tecnicamente parlando, come siete organizzati in quanto a spazi e soluzioni (HW e SW) utilizzate, sia per la produzione che per la post-pro?

Luca Cibin (Editor and Colorist VF): “Nel reparto Editing e Post Produzione, abbiamo cablato una rete per consentire ai 6 computer operativi di poter usufruire del server Avid|Nexis.

L’inserimento del Nexis nel flusso di lavoro, ci ha permesso di velocizzare abbondantemente e archiviare in modo più accessibile e facile il materiale prodotto a vantaggio del cliente.

Grazie anche alle caratteristiche del Nexis, abbiamo la possibilità di alzare la qualità del materiale senza alcun calo di prestazioni da parte di entrambi gli hardware, di utilizzo del materiale prodotto sia da ENG che in loco.

Con l’utilizzo dei software di montaggio video (Adobe Premiere Pro e Final Cut Pro X) abbiamo riscontrato una velocità e sicurezza sulla localizzazione e utilizzo dei file, anche con l’apertura dei progetti FCPX e PrPro allocati nel Nexis”.

Nel vostro work-flow, in che modo pensate che la soluzione di storage Avid che avete adottato potrà comportare dei miglioramenti e in che termini?

Mauro Ravera: “In questo momento abbiamo una soluzione Avid|Nexis per lo storage che è stata scelta proprio come base fondamentale per creare una pipeline Avid in un prossimo futuro. Questo per ottimizzare al massimo l’utilizzo delle risorse produttive che fanno parte del nostro workflow.

Il nostro workflow tecnico, in questo momento, è organizzato in tre dipartimenti: 3D Team,  Motion Graphics and Compositing Team e Production, Editing e post production Team; a quest’ultimo è ovviamente integrato lo studio di produzione in green-back. La pipeline Avid diventerà fondamentale per la gestione delle risorse e dei semilavorati in virtù della realizzazione del prodotto finale”.

Vandone Film ha in programma ulteriori upgrade tecnologici?

Fabiano Vandone:
“Vandone Film è in continua evoluzione ed espansione, pertanto gli upgrade tecnologici sono un must-have per essere sempre propositivi e un passo avanti, come elemento differenziante e competitivo delle nostre attività”.

(Intervista raccolta da Andrea Rivetta, giornalista specializzato)

CHI È FABIANO VANDONE

Fabiano Vandone è nato ad Alessandria, in Piemonte ed iniziò la sua carriera agonistica nel mondo dei motori nel 1988 con la Formula 3 italiana. Un anno dopo, si classificò decimo in campionato. Nel 1990, si classificò quinto nella Coppa Europa di Formula 3.

La Fondazione Cassa di risparmio di Alessandria, tra le molte attività, organizza anche un il prestigioso Premio “Oscar del Successo”, assegnato a cittadini che hanno saputo dar lustro con la loro attività in campo nazionale e internazionale alla provincia di Alessandria. Nel 2016, tra i sei assegnatari dell’ambito riconoscimento, è figurato anche Fabiano Vandone. Per continuare a parlare di lui attingiamo quindi ad uno stralcio tratto dalla motivazione per il premio, che bene assolve al compito di presentare l’uomo, la sua biografia e la sua rilevante capacità imprenditoriale.

“Fabiano Vandone, abbandonata l’attività agonistica come pilota, mette a frutto le competenze tecniche acquisite nel Motorsport dedicandosi alla divulgazione con la computer grafica 3D. Nasce così la “Vandone Film”, una realtà unica non solo nel panorama alessandrino ma a livello internazionale. Tecnologia sofisticata, specialisti di alto profilo, un know-how unico nel campo del Motorsport, rendono la Vandone Film l’azienda di riferimento per la realizzazione di animazioni in computer grafica 3D applicate alla Formula Uno, alla Moto GP, al Motorsport in genere e per le aziende leader nel settore automobilistico quali Ferrari, Pirelli, Magneti Marelli. Fabiano Vandone, commentatore tecnico per Tele+ e in seguito per Rai, cambia il modo di raccontare la Formula 1, rendendo comprensibile e accessibile a tutti una tecnologia complessa attraverso animazioni 3D che svelano i segreti più intimi delle monoposto da corsa. Dopo gli inizi da “solista” Fabiano Vandone, animato da eccezionale spirito imprenditoriale, decide di fondare lo “Studio Vandone”. Vero e proprio Talent Scout, ingaggia sul territorio alcuni professionisti d’eccellenza e soprattutto seleziona giovani da far crescere. Nel giro di pochi anni lo “Studio Vandone” diventa una vera e propria azienda con un fatturato in continua crescita e un parco clienti che aumenta di anno in anno. Nel 2013 è tempo di cambiare nuovamente. L’accordo con SKY Italia per il nuovo canale SKYSportF1HD rappresenta il momento giusto per una nuova evoluzione. Nasce la “Vandone Film srl”, che contempla un nuovo dipartimento per la produzione televisiva in grado di fornire contenuti “chiavi in mano”: dall’idea al programma pronto per la messa in onda. (…) Oggi la Vandone Film conta uno staff fisso di una quindicina di persone – in buona parte nato e cresciuto professionalmente in azienda – e di una rete di collaboratori tra cui autori, giornalisti, registi. Nuovi progetti sono in cantiere, nuove idee, nuove tecnologie e soprattutto porta sempre aperta ai giovani talenti”.