fbpx
Media Composer 2023.3: le novità

Con i miglioramenti al workflow “Export to Pro Tools”, le maggiori funzionalità sui bin e opzioni di protezione, la collaborazione non è mai stata così facile! Inoltre, ora puoi scegliere di bloccare e proteggere singoli bin di progetto all’interno di Media Composer, selezionare i workspace in stile Adobe Premiere Pro tramite le impostazioni utente di Media Composer e altro ancora.

Export to Pro Tools in più modalità significative

È stata introdotta la possibilità di esportare le sequenze di Media Composer come vere e proprie sessioni di Pro Tools nella versione di dicembre 2022. Per questa versione di marzo, son stati apportati alcuni miglioramenti. Ciò include la possibilità di:

  • Esportare le differenze tra diverse versioni comparando un intero bin
  • Effettuare il consolidate dei media e transcodifiche tenendo conto delle differenze con le versioni precedenti
  • Consentire l’esclusione delle tracce inattive dal mixdown
  • E altro ancora

Copia i media da e verso Avid NEXIS quando lavori in remoto

Se sei un utente di Media Composer | Enterprise connesso in remoto allo storage NEXIS tramite NEXIS | EDGE, sai già che puoi copiare file multimediali dagli spazi di lavoro NEXIS all’unità locale ogni volta che lavorerai offline in remoto o in air-gap. Con l’ultima versione di Media Composer, ora puoi copiare in remoto i media gestiti da Avid dal tuo disco locale al sistema Avid NEXIS anche nella tua sede di lavoro.

L’interfaccia e il processo sono esattamente gli stessi di quando si lavora in locale. È sufficiente selezionare qualsiasi media all’interno di un bin o selezionare uno o più bin nella finestra del progetto o nella barra laterale del Bin Container per selezionare più file e copiare qualsiasi media ad alta risoluzione, proxy e/o renderizzato in qualsiasi workspace di NEXIS a cui si è effettuato l’accesso da remoto.

Questa aggiunta mette a disposizione il completo workflow di copia dei media a prescindere da dove ci si trova.

Aggiunta di una cartella all’interno di una cartella in un bin

Finora era possibile creare dei bin direttamente all’interno di una cartella nella finestra del progetto o nella barra laterale dei bin container. È stata richiesta la possibilità di fare lo stesso ma con le cartelle. Ora è possibile! Basta semplicemente faer clic con il pulsante destro del mouse e si troverà una nuova selezione “Nuova cartella” nel menu di scelta rapida per aggiungere una cartella all’interno di una cartella. Oppure è possibile fare clic sul menu rapido nella finestra del progetto o nella barra laterale del bin container per fare lo stesso.

Protezione bin

Con Media Composer 2023.3, è possibile selezionare la preferenza “Protect Project Bin” che consente di bloccare un bin per impedire a tutti gli utenti, incluso se stessi, di apportare modifiche accidentali al suo contenuto.

Una volta eseguito, il bin si aprirà sempre come “locked”, fornendo accesso in sola lettura a tutti. Questo differisce leggermente dal comando “Lock Project Bin”, che consente a una persona di bloccare tutti tranne se stessi. Per sbloccare un bin precedentemente protetto, è sufficiente chiudere semplicemente il bin e selezionare “Unlock Project Bin” utilizzando lo stesso menu, consentendo ai membri del team di riprendere a scriverci di nuovo.

Accesso ai workspace in stile Adobe Premiere Pro

Se si passa a Media Composer da Premiere, è stato reso il passaggio ad Avid ancora più semplice integrando le workspace in stile Premiere Pro nell’interfaccia. Per accedervi, è necessario creare un nuovo profilo utente in Media Composer e verranno presentate due impostazioni utente predefinite: “Media Composer Default” e “Transizione da Adobe Premiere Pro”.

Selezionando quest’ultimo si crea un profilo che fornisce un set di quattro nuove workspace basate sul layout della finestra e della barra degli strumenti di Adobe Premiere Pro.

Ottieni supporto Live Link tramite Avid UME

Avid Universal Media Engine (UME) ora supporta Live Link, fornendo prestazioni ottimizzate quando si lavora con formati video QuickTime come MOV e MP4, nonché TIFF, JPEG, PNG e altre immagini fisse (non sequenze di immagini). Basta selezionare “Enable Live Link” nella tab “Link Options” della finestra “Impostazioni collegamento” e tutti i file video linkati o le immagini statiche create in applicazioni di terze parti si ri-linkeranno automaticamente se vengono modificati al di fuori di Media Composer.

Ottieni la versione più recente del software

Media Composer 2023.3 è ora disponibile come aggiornamento gratuito per tutti gli attuali abbonati a Media Composer, nonché per i possessori di licenze perpetue con un piano di aggiornamenti software + supporto attivo. Se disponi di una vecchia licenza controlla le opzioni di aggiornamento. E se non hai Media Composer, compralo ora!